• Home

IL POLO MERCITALIA

Il Polo Mercitalia è il raggruppamento delle società del Gruppo FS Italiane che operano nel business del trasporto merci e nella logistica.

Il Polo Mercitalia è composto da otto società. Mercitalia Logistics, la capogruppo specializzata nella valorizzazione degli asset immobiliari a destinazione logistica e in attività di logistica integrata; Mercitalia Rail, la maggiore impresa ferroviaria merci italiana; Gruppo TX Logistik, la seconda più grande impresa ferroviaria merci in Germania che offre soluzioni di trasporto merci su ferro nei principali Core Corridors TEN-T (Trans European Network-Transport) da e per l’Italia; Mercitalia Intermodal, il più grande operatore di trasporto combinato strada/rotaia in Italia e il terzo in Europa; Mercitalia Transport & Services, specializzata in servizi di trasporto su gomma e di logistica a valore aggiunto; Mercitalia Shunting & Terminal, specializzata in attività di manovra ferroviaria e di manutenzione del materiale rotabile, di progettazione, costruzione e manutenzione dell’armamento ferroviario, oltre a essere uno dei maggiori gestori di terminal intermodali in Italia; TERALP (Terminal AlpTransit), specializzata nella realizzazione di infrastrutture terminalistiche all’avanguardia.

La creazione di un Polo unico per le merci e la logistica sta permettendo di ottimizzare i servizi con un modello operativo coordinato e sinergico che consente al Gruppo FS Italiane di essere competitivo, avere una posizione più rilevante sul mercato e contribuire così allo sviluppo sostenibile del Paese.

Il Polo Mercitalia genera un fatturato di un miliardo di euro all’anno, occupa circa 5mila addetti e dispone di una flotta di quasi 23mila vagoni e oltre 700 locomotori. Nei prossimi dieci anni saranno realizzati importanti investimenti: ammodernamento e potenziamento del parco rotabile (carri e locomotive elettriche sia per il mercato nazionale sia per quello europeo); costruzione a Milano, Brescia e Piacenza di tre terminal intermodali all’avanguardia. Importanti investimenti riguarderanno l’information technology e la sicurezza oltre all’acquisizione strategica di aziende per espandere il business nazionale e internazionale. L’obiettivo è il raddoppio dei ricavi in dieci anni (dal miliardo fatturato nel 2016 a oltre 2 miliardi nel 2026).

Il raggruppamento delle società operative in un unico Polo consente di ottimizzare i servizi perché i clienti possono confrontarsi con un unico interlocutore risparmiando tempo e risorse.